Il riassuntone: 1° parte (2012-2015) #diariodiunprof

Ho aperto questo blog nel febbraio 2012. Dal punto di vista strettamente cronologico, sono passati 4 anni e mezzo. Se invece guardo quanto sia cambiata la mia vita in questo periodo, il tempo trascorso equivale a svariate ere geologiche.
Questo è il riassuntone delle tappe principali di un percorso che inizia dallo studente fuori sede che ero quando ho iniziato questo blog e arriva all’insegnante che sono oggi.

***** ***** *****

Nel febbraio 2012 ero uno studente universitario al terzo anno, abitavo in collegio universitario in camera doppia con un compagno di stanza particolare e stavo con Anna da più di due anni.

Mi sono diplomato in chitarra nel settembre successivo, e a partire da ottobre 2012 ho iniziato la laurea specialistica.
Visto che quell’anno avevo perso la borsa di studio e quindi anche il collegio, ho cercato e trovato casa in affitto insieme a Valter, un mio compagno di classe del liceo. La situazione inedita di dover pagare l’affitto mi ha costretto a cercare lavoro, mentre fino a quel momento la mia politica era stata opposta (“se il lavoro mi cerca, io ci sono”). Avevo quindi solo qualche allievo di chitarra, due o tre se non ricordo male, assolutamente non sufficienti per le nuove esigenze: ho iniziato allora ad appendere annunci vicino alle scuole e, complice anche il passaparola, sono riuscito a mantenermi l’affitto abbastanza autonomamente, mentre i miei genitori per quell’anno mi hanno aiutato con le tasse universitarie.
Nel periodo fra la fine della triennale e l’inizio della specialistica, inoltre, mi sono lasciato con Anna.

Nel dicembre 2012 è uscito il bando per la laurea specialistica ad indirizzo didattico: un corso a numero chiuso, specifico per la formazione dei docenti di strumento della scuola media (quelli che lavorano nei corsi ad indirizzo musicale). Fra gennaio e febbraio c’è stato l’esame di ammissione (articolato in tre prove), l’ho superato e a marzo ho iniziato i corsi della nuova laurea abbandonando quelli che avevo frequentato fino a quel momento.

Quello che avrebbe dovuto essere un biennio didattico si è rivelato un corso molto più concentrato: inizio a marzo 2013, ci siamo diplomati a giugno 2014. Per insegnare nella scuola pubblica, ci sono delle graduatorie che si aggiornano ogni 3 anni e anche gli inserimenti dei nuovi docenti sono possibili sono in questa finestra temporale. Nel mio caso, il titolo di accesso alla graduatoria era la laura specialistica: o mi diplomavo entro il 23 giugno, o sarei stato fuori dalla graduatoria. Da qui le corse folli per concludere 120 crediti di corsi più tesi entro questa data, nonostante avessimo iniziato solamente 15 mesi prima.

In parallelo agli studi di “didattica” (il virgolettato è dato dal fatto che ho imparato ben poco su questo argomento, nonostante tre anni passati in conservatorio in corsi dedicati alla formazione dei docenti) ho continuato ovviamente a suonare, ma in particolare ho messo in cantiere un duo di chitarre insieme a Fabio, un compagno di classe (condividevamo lo stesso professore di chitarra) e di corso (anche lui era un didattico). L’estate 2014 ha visto il nostro “esordio” come duo, con un concerto dal programma molto variegato (alcuni brani validi e di qualità, altri invece pensati unicamente per essere fruibili da un grande pubblico a discapito del valore musicale), ed è proprio in quel periodo che abbiamo deciso di prendere sul serio questo nostro progetto e impegnarci per realizzarlo.

Ed è per questo motivo che io e Fabio abbiamo iniziato a cercare casa insieme.
Valter aveva quasi finito la laura specialistica, quindi non avrebbe più avuto bisogno di un alloggio a Torino. Io invece avrei dovuto frequentare il corso del TFA (tirocinio formativo attivo), il terzo dei tre anni che costituivano il percorso di didattica che mi avrebbe portato ad ottenere l’abilitazione all’insegnamento.
Dopo una parentesi abitativa temporanea di qualche mese a casa di Silvio, un altro amico e vecchio compagno del liceo, a dicembre 2014 sono entrato con Fabio nella casa dove mi trovo ancora adesso.
In questo excursus cronologico, questo è il primo evento di cui parlo (a parte la nascita del duo) che continua ad essere valido anche ora mentre sto scrivendo.

Il TFA è iniziato a novembre 2014 e si è concluso nel giugno 2015. Quest’anno accademico è stato tutto sommato affine ai precedenti, a parte il cambio di casa e di coinquilino. Dal punto di vista lavorativo continuavo a mantenermi con le lezioni private, visto che, per motivi di tempo, non potevo prendere in considerazione le convocazioni che arrivavano dalle scuole.
Con la fine del TFA si sono conclusi i miei sei anni di Conservatorio, che nel secondo triennio (laura specialistica + TFA) mi avevano visti impegnato come rappresentante degli studenti e in seguito come assistente in Segreteria didattica: sono state delle attività che si sono intrecciate molto (ho usato il lavoro in Segreteria anche per realizzare molti progetti a cui avevo pensato nei due anni precedenti da rappresentante) e che mi hanno sia appassionato che impegnato davvero molto.

Nella primavera 2015 ho iniziato a sentirmi con una frequenza man mano crescente con una ragazza, Marta: siamo usciti insieme per la prima volta a giugno e ci siamo messi insieme ad agosto. Al momento quindi stiamo insieme da un anno e tre mesi, ci frequentiamo da un anno e cinque mesi e, anche se la nostra coppia non può vantare una longevità da record, io semplicemente non riesco a ricordare come fosse la mia vita senza di lei.

L’anno 2015-16 ha smesso di essere per me un anno accademico ed è tornato ad essere un anno scolastico, visto però dall’altra parte della barricata.

[Continua…]

2016-11-18-23-07-29

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in #Diariodiunprof e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il riassuntone: 1° parte (2012-2015) #diariodiunprof

  1. Pingback: Diario di un prof. | Q.I. – Qualcosa d'interessante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...