Diario di un prof.

Oggi per la prima volta dopo tanto tempo ho (finalmente) ricominciato a scrivere sul blog. A dire il vero avevo deciso da tempo di riprendere, ma si sa, fra il decidere e il fare c’è di mezzo la pigrizia l’inerzia. Per la prima volta dopo tantissimo tempo, quindi, ho riaperto la bacheca e mi sono messo a curiosare per riprendere la confidenza con WordPress.
È così che ho scoperto di avere 141 post sul blog (ma quando li ho scritti?? davvero sono così tanti?) e quanti anni ha il blog. Al che ho iniziato a scrivere.

Ho aperto questo blog nel febbraio 2012. Sono passati 4 anni e mezzo, dal punto di vista cronologico. Se invece guardo quanto sia cambiata la mia vita in questo periodo, il tempo trascorso equivale a svariate ere geologiche.

Questo è stato l’incipit di un post lunghissimo, un pippone infinito (eccolo qui!) in cui ho raccontato in sintesi (si fa per dire) gli avvenimenti principali che hanno segnato la mia vita negli ultimi 4 anni. Chi ha frequentato il mio blog in passato, di certo riuscirà a identificare i punti di contatto fra il riassuntone e alcuni post che trattavano quelle tematiche. Il Q.I., infatti, mi ha accompagnato in questi anni e spesso l’ho utilizzato per dare spazio ad avvenimenti o esperienze particolarmente significativi per me in quel momento.

Nell’ultimo anno, però, il blog è stato praticamente fermo e anche nell’anno precedente la mia presenza è stata poco più che sporadica.
Da qualche tempo, però, accarezzavo l’idea di riprendere a scrivere qui: nello specifico, ho iniziato ad aver voglia di raccontare la mia esperienza come insegnante. Fra le principali novità che ci sono state da quando ho gradualmente smesso di scrivere c’è proprio questa: ho iniziato a lavorare come professore nelle scuole medie.
Il pippone infinito è nato proprio per cercare di ricapitolare e raccontare quanto io sia cambiato da quando ho aperto il blog, quante cose siano cambiate intorno a me e come io sia arrivato alla situazione (lavorativa e non solo) attuale.

Sono stato indeciso se utilizzare questo blog o se aprirne uno nuovo completamente anonimo dove poter parlare liberamente senza problemi di privacy. Come potete vedere, alla fine ho deciso di tornare qui e quindi di essere molto attento (e vago) quando parlerò delle scuole e degli studenti, in modo da non ledere nessuno.
In questo modo posso mantenere lo stesso contenitore in cui avevo iniziato a raccontarmi tempo fa: questo blog in fondo si chiama come me, Benguitar90, ed è giusto che sia questo il luogo in cui condividere quello che al momento rappresenta una parte significativa (e secondo me, potenzialmente interessante) della mia vita.

Vedremo se questo sarà sono uno degli innumerevoli progetti che annuncio e poi non si realizza, o se invece avrà un po’ di continuità. Per adesso sono preso bene, ma non è una garanzia… 😛

A rileggerci (spero) presto, sui vostri schermi.

2015-10-01-18-16-29

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in #Diariodiunprof e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...