Vacanze

Le vacanze sono sopravvalutate. O almeno, io le sopravvaluto sempre. 

La settimana scorsa mi sono abilitato, chiudendo definitivamente la mia partita da studente con il Conservatorio di Torino (almeno credo spero). Ieri siamo andati a fare un concorso in duo. Oggi parto per la Puglia, per raggiungere il resto della famiglia che è già giù.

O meglio, sono già partito. Questa è la mia prima vacanza dell’era iPad, quindi questo significa 1) poter partire senza computer e 2) bloggare in diretta dal Freccia Rossa, con tanto di cavo di alimentazione collegato. Mi sento molto figo. Per approfittare a pieno dei benefici i dell’iPad, mi sono preparato negli scorsi giorni convertendo un po’ di film: Jurassic Park 2 e 3 (ho rivisto il primo l’altra sera) e i primi 4 capitoli di James Bond. Si prospetta una buona giornata. 

Come dicevo prima, comunque, sopravvaluto sempre le vacanze. Nel senso che le aspettative su quante cose potrò fare sono sempre troppo alte rispetto a quelle che saranno le mie reali possibilità. Oltre ad aver probabilmente portato troppa roba da vestire (come sempre, non mi so regolare), parto infatti con:

  • Un romanzo, L’uomo di Marte. Quando ho scoperto che il film che uscirà fra poco con Matt Damon (che povero, finisce di nuovo disperso nello spazio) per la regia di Ridley Scott è stato tratto da un libro, leggendo un paio di recensioni mi sono convinto e ho deciso che sarebbe stato la mia lettura estiva al mare, per interrompere un po’ la devastante deriva fumettistica che ha prosciugato il mio tempo per la lettura di libri. (Deriva che riprenderà quanto prima, visto che per l’abilitazione mi sono regalato oltre a The martian anche Tutto Mafalda). È comunque significativo come il mio ritorno alla narrativa sia avvenuto grazie ad uno dei miei grandi amori di sempre, nonché uno dei primi: la fantascienza. 
  • Un romanzo in inglese di Agatha Christie, di cui ho anche l’audiolibro.
  • Credo 4-5 riviste, numeri arretrati che leggo in differita di circa 2 anni e mezzo. 
  • Scarpe da corsa, perché ANDRÒ A CORRERE. PUNTO. (Spero almeno 2 volte va.)
  • Spartiti vari. I due brani che abbiamo portato ieri al concorso da ripassare, la Sonatina Canonica da mandare a memoria, la Tonadilla da iniziare a leggere e finalmente anche una suite per chitarra sola per riprendere il repertorio solistico. 
  • La cartellina dove tengo il materiale didattico, che è finita nello zaino per sbaglio.
  • Un paio di idee su cose da scrivere per il blog, ma chissà se si concretizzeranno.
  • L’hard disk pieno di film, che comunque Simone ha il computer e non si sa mai.

Contando che mi fermerò circa una settimana, direi che ho fatto bene a non prendere anche uno dei vari saggi di pedagogia musicale o affini che ho comprato negli ultimi anni e giacciono negli scaffali in attesa di essere studiati.  L’assenza di fumetti, invece, è a imputare alla paura di rovinarli, non sono mica guarito. 

Buone vacanze a me. 🙂 E buone vacanze/lavoro/qualsiasi cosa a tutti gli altri. 

Auto regali per l'abilitazione 🙂 #Mafalda #theMartian

A post shared by Beniamino Trucco (@benguitar90) on

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in #Comunemente: un blog come tanti altri, Varie e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...