Il corpo non deve patire

Mercoledì sera, ora di cena. Non avevo molta fame.
Due le possibilità davanti a me: comportarmi da persona normale, e mangiare poco; oppure prendermi per la gola, e prepararmi qualcosa di particolarmente invitante.

È andata a finire così:

20150224_204349

pasta panna e prosciutto, con tanti saluti alla linea.
Perché il corpo non deve patire (cit.).

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in #Comunemente: un blog come tanti altri, Beivi e mangé e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...